Euro? C’è chi dice no…

“ Il dibattito sull’uscita del nostro paese dall’euro assomiglia sempre più alla solita scorciatoia, con un po’ di populismo, per nascondere la testa sotto la sabbia.   “ Sia chiaro: nessuno dice che la Germania non abbia tratto il maggior vantaggio dall’introduzione dell’euro. Come nessuno dice che tale vantaggio non sia stato raggiunto a discapito degli altri. Già, perché in assenza … Continua a leggere

La “nostra” Grande Bellezza

“ Il film di Sorrentino è lo specchio fedele della società moderna, un ballo in maschera polveroso e vuoto. “ Devo dirvi la verità: a me il film è piaciuto, e molto anche. Sarà forse l’atmosfera decadente e bellissima della città eterna, o forse la fotografia patinata, sognante, quasi sacrale, o ancora la superba interpretazione del “vecchio” Servillo. Sta di … Continua a leggere

Renzi: ai posteri l’ardua sentenza

“ Sarà capace il prode Renzi di smacchiare il “gattopardo” che alberga ormai da tempo immemore nel nostro paese?  “ “Tanto tuonò che piovve” dice il proverbio. Ed è proprio quello che è successo al governo Letta che dopo un anno di navigazione in acque agitate è stato definitivamente messo fuori gioco dal fuoco amico. In realtà l’improbabile maggioranza che … Continua a leggere

Settembre andiamo, è tempo di votare

Uno sguardo semiserio sulla situazione politica del paese Settembre andiamo. E’ tempo di votare. Ora in terra d’Italia gli “onorevoli” lascian gli scranni e seguono il loro capo. E che le cose dovessero finire così era scritto da tempo. Anzi era proprio nel DNA del governo Letta, un assembramento raffazzonato dalla disperazione e dallo spettro dell’ingovernabilità che, a onor del … Continua a leggere

Federmanager alla strenua difesa delle “pensioni d’oro”

La lettera di un Manager al Presidente dei Dirigenti       Egr. Dr. Ambrogioni Federmanager   Le invio questa mia per trasmetterle qualche commento personale a proposito della lettera da Lei inviata a tutti gli associati Federmanager e diffusa anche attraverso alcune agenzie di stampa. La lettera esprime la contrarietà nei confronti del Governo ed in particolare del tentativo … Continua a leggere

Ridi cittadino ridi, sei su “scherzi a parte”

Come in una commedia teatrale nel nostro paese non cambia mai nulla. Con triste ironia però. Certo che le premesse per una partenza in salita c’erano tutte. Già perché il governo Letta di fatto si ritrova a dover fare i conti con la stessa “strana” maggioranza del governo precedente. E se Monti si è impantanato nei veti incrociati della partitocrazia … Continua a leggere

Civitanova Marche. Tutti presenti ma solo ai funerali.

Qualcuno lo ha definito “Omicidio di stato”, ma la morte dei tre anziani non nasconde solo un disagio economico, bensì sociale. E qui, lo stato, non è l’unico colpevole. Anzi. Come esseri umani la morte, in ogni sua forma, è una violenza che ci terrorizza. E quando addirittura più persone decidono di togliersi la vita allora siamo di fronte ad … Continua a leggere

Lettera aperta di un uomo della strada a un elettore berlusconiano

Poche righe di un cittadino qualunque in risposta alla lettera di un elettore berlusconiano ad un elettore democratico. Caro elettore berlusconiano, passata la buriana delle elezioni mi accingo a dare risposta alla lettera che tu stesso hai inviato all’elettore democratico qualche tempo fa attraverso un quotidiano nazionale. Io non sono un elettore del partito democratico, non ho idee politiche di … Continua a leggere

Mi vergogno di votare PdL

La strano caso dell’elettorato del PdL. Come Dr. Jekyll e Mister Hide una parte degli elettori di destra negano di votarla.  E’ difficile da comprendere ma il fenomeno sembra ormai confermato da più fonti. Mi riferisco al fatto che una parte di elettori del PdL neghino in realtà di votarlo. Questo avverrebbe sia dopo, ma anche prima del voto e … Continua a leggere

Il male ascuro della Pubblica Amministrazione

L’attuale distribuzione delle risorse nella Pubblica Amministrazione è organizzata come una perfetta “macchina degli sprechi”, penalizza i “virtuosi” sperperando le risorse. Bisogna assolutamente innovare se si vogliono conservare i servizi forniti. C’è almeno un elemento che accomuna tutte le organizzazioni della nostra società: il miglioramento continuo.  Lo sanno bene tutti gli operatori di qualunque azienda privata che costantemente si vedono … Continua a leggere