Il “nemico” Marchionne

Creare ad arte il nemico, forse non è l’ultima frontiera per non cambiare nulla ma è senz’altro una strategia fin troppo abusata che sta danneggiano seriamente il nostro paese

Certo che il fenomeno Marchionne visto da fuori sembra paradossale se non addirittura grottesco. Si tratta in definitiva di un manager che negli Usa viene osannato tanto da comparire come testimonial perfino negli spot elettorali e, quello stesso Marchionne, con lo stesso maglioncino blu, con la stessa barba bianca, in Italia viene visto come un demonio, uno schiavista nemico del paese che vuole schiacciare la povera classe lavoratrice. Se l’argomento non fosse più che reale tutto lascerebbe pensare ad una commedia di Pirandello messa in scena dal Teatrino dello Stivale e se l’argomento non fosse anche più che serio ci sarebbe pure da riderci sopra perché, come dice il poeta “il comico è un avvertimento del contrario”.

Già, perché questo contrario è l’effetto dei differenti occhiali sociologici secondo i quali l’opinione pubblica percepisce e giudica il fenomeno, o è indotta a farlo. Negli Usa “l’amico” Marchionne ha risistemato la Chrysler con i soldi dello stato, un…  continua su http://www.alfadixit.com

Il “nemico” Marchionneultima modifica: 2012-11-07T14:17:03+00:00da alfadixit
Reposta per primo quest’articolo